LA QUALITÀ
COME

rispetto

Il pellet di legno prodotto dai partner di FRANCIA PELLET è altamente ecosostenibile grazie a una filiera che consente fondamentali vantaggi ecologici:

1. Incentivazione della gestione forestale.
2. Valorizzazione degli scarti di lavorazione del legno.
3. Combustione a basso impatto ambientale.
4. Sviluppo di fonti energetiche di prossimità.

Incentivazione della gestione forestale

La gestione delle foreste per lo sfruttamento delle risorse legnose rappresenta una forma di valorizzazione del territorio e genera, a parità di superficie, un risparmio delle emissioni di CO₂ circa dieci volte superiore a quello di un bosco abbandonato.
 

Valorizzazione degli scarti di lavorazione del legno

Il pellet dei partner di FRANCIA PELLET è una risorsa rinnovabile poiché viene prodotto con gli scarti di lavorazione del legno delle segherie, garantendo lo smaltimento della segatura e la sua valorizzazione come fonte energetica. In alcuni casi, il pellet dei partner di FRANCIA PELLET è prodotto a partire dal tronco intero, che viene decortecciato e triturato: anche questa scelta favorisce la gestione forestale poiché riguarda alberi le cui ridotte dimensioni non ne permetterebbero lo sfruttamento per altri scopi. Gli impianti produttivi dei partner di FRANCIA PELLET alimentano infine i propri essiccatoi con biomasse legnose che non potrebbero essere diversamente impiegate nella produzione del pellet, per cui completano il ciclo di totale utilizzazione del legno.
 

Combustione a basso impatto ambientale

Allo stato attuale delle tecnologie di riscaldamento e delle ricerche sul loro impatto ambientale, la combustione del pellet certificato DIN plus o ENplus A1 risulta più pulita in termini di emissioni (polveri sottili, CO₂, NO₂, SO₂) rispetto a quella della legna e dei combustibili fossili. Inoltre, le polveri sottili prodotte da una moderna caldaia automatica che funziona con pellet certificato DIN plus o ENplus A1 sono quasi del tutto prive di idrocarburi policiclici aromatici, sostanze che hanno un elevato potere inquinante, e questo contribuisce alla qualità dell'aria. Un ulteriore aspetto ecologico insito nell'utilizzazione del pellet è costituito dal fatto che la programmazione delle accensioni di una stufa consente di raggiungere una temperatura di comfort nel locale principale dell'abitazione con un minore consumo di combustibile rispetto all'utilizzazione di impianti di riscaldamento tradizionali.
Infine, le ceneri del pellet sono costituite per lo più da sali minerali e possono essere impiegate come concime, permettendo uno smaltimento ecologico del residuo della combustione.

Sviluppo di fonti energetiche di prossimità

I pellet dei partner di FRANCIA PELLET sono interamente prodotti in Europa e favoriscono pertanto lo sviluppo di una filiera di raggio corto rispetto all'importazione di pellet da altri continenti. La provenienza di una merce è infatti un elemento determinante del suo livello di ecosostenibilità, dal momento che il consumo di combustibili fossili per il trasporto, e la conseguente quantità di emissioni prodotte, sono proporzionali alla distanza da coprire. Più è distante il luogo di produzione del pellet più questo perde il proprio valore ecologico.
Oltre all'aspetto puramente ambientale, esistono anche valide ragioni economiche che rendono vantaggiosa la collocazione europea del luogo di produzione del pellet: tra queste, una minore incidenza dei costi logistici sul prezzo finale del prodotto, la promozione di attività locali legate allo sfruttamento energetico delle biomasse e la maggiore indipendenza da paesi extra-europei esportatori di combustibili fossili, alcuni dei quali caratterizzati da situazioni politiche fortemente instabili.